NEL “SALOTTO MUSICALE DI NEVILE REID” OMAGGIO AL GENIO COMPOSITIVO DI WILHELM KEMPFF

NEL “SALOTTO MUSICALE DI NEVILE REID” OMAGGIO AL GENIO COMPOSITIVO DI WILHELM KEMPFF

29 febbraio 2024 | home, News

La rassegna “Il salotto musicale di Nevile Reid”, organizzata dalla Fondazione Ravello e dedicata alle giovani e non solo più qualificate leve dell’odierno concertismo,  formatesi prevalentemente nei Conservatori di Musica della Regione Campania, propone tre concerti, due in questo mese di marzo ed uno a giugno, per omaggiare l’arte compositiva e negletta di uno dei più significativi pianisti del ‘900, Wilhelm Kempff che scelse l’Italia, in particolare la Costiera Amalfitana, come sua residenza ideale.

Nato il 25 novembre 1895 a Jüteborg (Brandeburgo) in una famiglia di musicisti, Kempff considerava la composizione come uno dei mezzi più importanti per esercitare la sua creatività. Grazie al lavoro di ricerca di Giovanni Auletta, nell’Auditorium di Villa Rufolo verranno proposte pagine di raro ascolto di Kempff accostate a famosissime pagine beethoveniane che il celebre pianista amava tanto suonare, come collante di un pensiero musicale unico che, fluido, si muove tra passato, presente e futuro.

Domenica 10 marzo (ore 11.30) nel primo appuntamento in cartellone il recital per pianoforte solo con lo stesso Auletta che eseguirà Ischia, suite op.68 e la Sonata per pianoforte op.47 di Kempff assieme a due pagine celebri di Beethoven: la Sonata n.8, op.13 “Patetica” e la Sonata n.31, op.110.

Domenica 25 marzo (ore 11.30) il pianoforte del maestro napoletano accompagnerà la voce narrante di Giuseppe Auletta in un “concerto narrativo” nel quale la musica del compositore Wilhelm Kempff illuminerà il percorso della vicenda umana e artistica di Vittoria Colonna, in un racconto di Giovanni Auletta che si dipana tra la vita della grande poetessa del Rinascimento italiano e i suoi Sonetti.

Protagonista il Castello Aragonese di Ischia, nel quale Vittoria visse alcuni felici anni con il suo sposo Ferrante D’Avalos.

Particolarmente profondo, il “Lamento di Vittoria Colonna”, in prima esecuzione per l’occasione, assieme alla Rapsodisches Präludium.

L’accesso ai concerti è gratuito per il pubblico residente e previo pagamento del solo biglietto d’ingresso a Villa Rufolo per i non residenti.

www.ravellofestival.com

Domenica 10 marzo
Auditorium di Villa Rufolo, ore 11.30
Giovanni Auletta, pianoforte
Biglietto di ingresso alla villa

Programma

Ludwig van Beethoven
Sonata per pianoforte n.8, op.13 “Patetica”

Wilhelm Kempff
Ischia, suite op.68
Sonata per pianoforte op.47

Ludwig van Beethoven
Sonata per pianoforte n.31, op.110

Domenica 24 marzo
Auditorium di Villa Rufolo, ore 11.30
Omaggio all’arte compositiva di Wilhelm Kempff
Giuseppe Auletta, narratore e voce
Giovanni Auletta, pianoforte
Un incontro con la poesia di Vittoria Colonna
Musiche di Wilhelm Kempff
Biglietto di ingresso alla villa

Biografie

Giovanni Auletta nato a Napoli, si è diplomato sotto la guida di Sergio Fiorentino con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio S. Pietro a Majella. Successivamente si è diplomato sotto la guida di Sergio Perticaroli con il massimo dei voti e la lode presso l’Accademia di S. Cecilia di Roma. Vincitore di alcuni concorsi pianistici (“Schumann” di Macugnaga, “Schubert” di Dortmund Germania, “Città di Senigallia”), è stato ospite di importanti Festival nelle maggiori istituzioni italiane e all’estero, (in Europa, in Asia e nelle Americhe) dedicandosi sia al repertorio solistico che a quello cameristico. Ha inciso per la Emi Classics un doppio cd di opere di F.P.Tosti che ha ricevuto un premio speciale dalla critica e dall’Istituto Tostiano di Ortona. È laureato con lode in Musicologia presso la Scuola di Paleografia Musicale di Cremona. Sta curando, come revisore, la pubblicazione dei manoscritti delle musiche di Wilhelm Kempff per la casa editrice Da Vinci – con all’attivo già tre volumi – grazie alla disponibilità dell’Akademie der Künste di Berlino che ne custodisce l’intero lascito e di questo autore ha inciso l’integrale della musica da camera per l’etichetta Brilliant Classics. Con la stessa etichetta ha registrato con Ginevra Petrucci l’integrale di Beethoven per Flauto e Pianoforte. È Professore presso il Conservatorio di Santa Cecilia di Roma ed è regolarmente invitato per masterclass e seminari in prestigiose Università come: Escuela di Canto di Madrid, Conservatorio Superior de Madrid, La Universität für Musik und darstellende Kunst Wien, Università di Taiyuan nella provincia di Shanxi in Cina.

Giuseppe Auletta nato a Napoli esordisce giovanissimo come attore teatrale. Un percorso vario ed articolato lo porta ad approfondire il lavoro sul palcoscenico anche in veste di cantante. Viene scritturato da Antonio Fava per la commedia La Cortigiana Innamorata, su musiche di Orlando di Lasso, al Festival di Musica Antica di Urbino. Quindi lavora in Callas Masterclass al fianco di Rossella Falk, in una tournée di successo che tocca, tra gli altri, il teatro Manzoni di Milano, l’Eliseo di Roma, il Comunale di Bologna, il Grace Kelly di Montecarlo, la Pergola di Firenze. Ha debuttato all’Opera di Roma come cantante solista in Butterfly and Parrots, al fianco di Carla Fracci, Mariano Rigillo, Massimo Ghini. Sempre all’opera di Roma è protagonista nel febbraio 2007 come tenore solista nel balletto “Pulcinella” di Stravinsky. Sui palcoscenici italiani è attualmente impegnato in uno spettacolo di repertorio napoletano con Marco Simeoli in ‘Napule è ’na parola’. Si è diplomato in Canto lirico e laureato con il massimo dei voti in Musica vocale da camera e canto presso il Conservatorio Briccialdi di Terni. Ha profuso particolari energie per una registrazione di canzoni del repertorio Classico napoletano in chiave contemporanea con il compositore Antonello Paliotti ed è in uscita per la casa discografica Da Vinci un CD contenente tre volumi dedicati alla liederistica di W. Kempff. Oltre a svolgere un’intensa attività concertistica, è tenore stabile nel Coro del Teatro dell’Opera di Roma.